Nel libro Tutino si diverte a giocare con una pozzanghera. Schizzi, spruzzi, saltelli… Che bellezza immergersi nell'acqua!
E voi, l’avete mai fatto? Avete mai trascorso una mattina intera ad inzuppare i piedi lasciando impronte dappertutto?
Se volete provare ricordatevi però di alcuni preziosi consigli:


1) Evitate di entrarci senza scarpe;



2) Non schizzate i passanti;


3) Ma soprattutto... non entrateci se è troppo profonda!


Travestirsi da animale

Quando esce all’aria aperta Tutino indossa una tuta da animale: avete indovinato chi era stavolta? Manto giallo, becco arancione...
Ma certo, un anatroccolo!



Per seguire Tutino nella sua esplorazione occorre attrezzarsi: un compagno di giochi che si rispetti dovrà procurarsi il proprio travestimento, allenandosi a nuotare e a starnazzare di qua e di là.
Vi sembra difficile? Nient'affatto... Provare per credere!
Cercate in casa qualcosa di giallo, al becco invece ci pensiamo noi... Ora manca soltanto un bel “qua qua”!


Qui potete scaricare il becco in Pdf

L'anatroccolo è alla portata di tutti... ma se una volta Tutino si travestisse da tacchino?



Le cose sarebbero ben più complicate!


Chi c’è nella pozzanghera?

Tutino si incammina tutto solo per la sua avventura ma siamo sicuri che una volta arrivato a destinazione non abbia degli amici a fargli compagnia?
Anche se non sembra la pozzanghera è piena di simpatiche bestiole, grandi e piccole, visibili o nascoste... Disegnatele voi!


Chi spunta dalla pozzanghera?



Chi si disseta con l’acqua piovana?



... E chi ha lasciato tutte queste impronte?



Armatevi di pennarelli e immaginate chi può aggirarsi intorno alla pozzanghera.
Ranocchi e uccellini, ricci e lombrichi, non ci sono animali fuori posto!



... O quasi!


Qui trovate i disegni da completare in Pdf

Giocare a pelo d’acqua

Con la pozzanghera Tutino fa anche altri giochi, ad esempio si esercita a far galleggiare gli oggetti che trova intorno a sé...



Che ne dite di replicare l'esperimento comodamente a casa vostra? Prendete una bacinella, riempitela d'acqua e sbizzarritevi!
Si può provare con una spugna, con un cucchiaio o col tubetto pieno del dentifricio... Precipitano giù o restano a pelo d’acqua?
Un altro gioco possibile consiste nel creare delle piccole barchette unendo due tappi di sughero con alcuni stuzzicadenti: aggiungete un quadratino di carta per fare la vela e guardatele allontanarsi fino al bordo opposto della bacinella!



Se avete visto galleggiare un intero set di posate o le vostre barchette sono arrivate fino al mar dei Sargassi, fatecelo sapere scrivendo a info@minibombo.it!





Licenza Creative Commons   Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.