Condividi


Nel libro Tutino si imbatte in una giornata assai ventosa. Vortici, fruscii, foglie che svolazzano di qua e di là… E che spasso librarsi a mezz’aria!
E voi, l’avete mai fatto? Avete mai trascorso un pomeriggio intero tra refoli, fischi e folate?
Se volete provare ricordatevi però di alcuni preziosi consigli:

1) Calcate bene il cappello sulla testa;

2) Non organizzate un pic-nic all’aria aperta;

3) Ma soprattutto... siate prudenti se camminate controvento!

Travestirsi da lepidottero

Quando esce all’aria aperta Tutino indossa una tuta da animale. Avete indovinato chi era stavolta? Appartiene alla famiglia dei lepidotteri... Antenne dritte, alette, colori sgargianti: ma certo, una farfalla!

Per seguire Tutino nella sua esplorazione occorre attrezzarsi: un compagno di giochi che si rispetti dovrà procurarsi il proprio travestimento, tenendosi pronto a spiccare il volo nei momenti più imprevisti. Vi sembra difficile? Nient'affatto... Provare per credere! Cercate in casa indumenti colorati, alle ali e alle antenne invece ci pensiamo noi... Ora manca soltanto una bella spirotromba!

Qui potete scaricare il necessario in Pdf

La farfalla è inequivocabile... ma se una volta Tutino dovesse travestirsi da grillotalpa?

Le cose sarebbero ben più complicate!

Tutti al riparo!

Tutino si incammina tutto solo per la sua avventura ma durante il tragitto si imbatte in una serie di bestiole che come lui sono in balia del vento. Aiutate i malcapitati animali a trovare il posto più adatto per nascondersi: tane, buche, nidi o casette... Armatevi di pennarelli e disegnate voi il loro riparo ideale!

Dove si rifugeranno gli anatroccoli spiumati?

Quale sarà il riparo più adatto per questi leprotti tutti scombinati?

... E dove potrebbe nascondersi il povero riccio coperto di foglie da capo a piedi?

Di sassi e foglie o di fango e rametti, c’è un riparo sicuro per tutti...

... O quasi!



Qui trovate i disegni da completare in Pdf

Giocare con il vento

Anche se non si vede, col vento si può giocare in tantissimi modi. Una delle cose più divertenti è che cambia, sposta e muove tutte le cose intorno a noi... Tutino lo sa bene!

Per osservare il vento in azione si può costruire una bella girandola che aiuti a valutare la sua intensità e se sia opportuno avventurarsi all’aperto...
Basta prendere un foglio quadrato, tagliarlo lungo le diagonali senza arrivare in fondo e piegare le punte così ottenute verso il centro, una sì e una no, come nell‘immagine sotto.
Fermatele con una puntina o uno spillo, usando un bastoncino (una cannuccia, una matita, uno stecchino del gelato vanno benissimo!) come sostegno.
Fate attenzione a coprire per bene la punta con un po’ di gomma o un tondino di sughero nel caso esca dal supporto.

Non resta che scegliere il posto più adatto in cui mettere la girandola e diventare provetti meteorologi!



Qui potete scaricare il modello in Pdf

Se siete stati in grado di prevedere un inatteso tornado scrutando la girandola sul balcone raccontateci la vostra esperienza a info@minibombo.it


Condividi
Licenza Creative Commons   Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.