Attenzione: non tutto è come sembra!
Guardate bene questi ritagli perché in men che non si dica potrebbero trasformarsi in qualcosa di inatteso...

Disegnare squadrato

Nel libro tutti gli animali sono fatti con rettangoli di varie forme, dimensioni e colori. Vi ricordate per esempio come risultavano la gallina, la rana e il riccio?

Forse può sembrare facile, ma richiede grande perizia: prima bisogna osservare attentamente l’animale in questione, poi individuare le parti scomponibili e infine suddividerlo in tanti pezzettini.
Partite con un bel bestione facilmente stilizzabile. Cosa c’è di meglio di un elefante per cominciare? Orecchie, zampe, proboscide, zanne... Tutto può diventare geometrico ma attenti a non dimenticare il codino!

Via via che vi impratichite passate ad animali sempre più complessi e articolati.
Vi accorgerete che funziona quasi sempre a meno che non vi imbattiate nel pesce palla che non ne vuole sapere di trasformarsi in pesce rombo!

Comporre gli animali

Se siete diventati esperti nella scomposizione degli animali, inventandoli addirittura di sana pianta, adesso sarà una passeggiata realizzarli a partire da pezzettini già pronti! Guardate con attenzione: chi c’è tra i ritagli?

Toh, un alce! Ma non è certo l’unica possibilità: provate a spostare, impilare, ridisporre, su, giù, a destra, a sinistra...

... e salta fuori un cane! Chi l’avrebbe mai detto?

E in questa montagna chi si nasconde?

Ma certo! Un pescecane dalla dentatura impeccabile!

Se volete cimentarvi in altre combinazioni...



Qui potete scaricare i ritagli in Pdf

Giocare a "Un ritaglio tira l’altro"

I ritagli sono come le ciliegie: uno tira l’altro e possono diventare davvero qualsiasi cosa.
Lanciatevi in una gara di abilità a partire da un semplice rettangolo.
Ecco cosa dovete fare:
1) preparate tanti pezzettini di carta colorata o utilizzate i resti dei vostri collages e mischiateli in una scatola;
2) pescateli a turno e, ognuno a partire dal proprio, sfidatevi a trasformare il ritaglio nell’animale che più vi piace;
3) fate attenzione alla catena alimentare: il vostro animale deve sempre mettere in fuga quello precedente!

Da un ritaglio verde, ad esempio, è venuto fuori un simpatico bruchino...

... che se la dà a gambe quando arriva questo volatile dal becco arancione...

... che a sua volta viene messo in fuga da un bel nasino rosa!

Chi arriverà a spaventare questo furbo gattone?



Se la vostra casa è ormai sommersa di ritagli e non sapete più dove metterli mandateli pure a minibombo c/o TIWI, Via Emilia San Pietro 25, 42121 Reggio Emilia... ci servono sempre!

Licenza Creative Commons   Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.